Discorso Di Roma

Voi meritate il mio elogio. Da un punto all’altro d’Italia avete marciato rapidamente con il vostro stile e in ordine perfetto. Vi siete presentati e avete sfilato in modo superbo. Con lo stesso ordine riguadagnerete le vostre sedi, portando nel cuore il ricordo incancellabile di questa trionfale vostra giornata romana. (applausi). Vi ho chiamati Fasci di combattimento, dunque il combattimento mai lo dovete temere. La rivoluzione Fascista è circondata da un mondo di nemici. Voi vi preparerete a combatterli dovunque e senza tregua (Duce, Duce). Voglio dirvi ancora che, prima di raggiungere i posti di comando, i giovani Fascisti devono servire fedelmente e in silenzio nei posti dell’obbedienza. Cosi farete la gloria del Re e la potenza della Patria.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy